Escursioni

Strada della Forra – la famosa strada di James Bond sul Lago di Garda è di nuovo completamente percorribile

3 minuti di lettura

In primavera, percorrere in montagna la famosa Strada della Forra nella Gola del Brasa è un’esperienza unica. La strada è stata chiusa dalla fine dell’estate del 2020 per un’ampia opera di messa in sicurezza, ed è stata recentemente riaperta. Dalle rive del Lago di Garda, la strada, scavata nella roccia in strette gole, conduce fino al paese di Pieve di Tremosine, a 423 metri di altitudine. In alcuni punti è così stretta da essere percorribile in una sola corsia, il cui transito è regolato da dei semafori. Un paesaggio stradale impressionante, con curve strette, tunnel, gole e ripide scogliere.

Strada della Forra: sulla strada più bella del mondo attraverso la Gola del Brasa

Quando la strada fu inaugurata il 18 maggio 1913, un corrispondente del Frankfurter Zeitung definì la Strada della Forra, lunga sei chilometri, “la più bella strada del mondo”. All’epoca era considerato un capolavoro di ingegneria. La stretta strada utilizza il letto del piccolo fiume di montagna Brasa, che nel corso dei secoli ha scavato una gola nella roccia ed è stato deviato. Prima della costruzione della Strada della Forra, Tremosine sul Garda era raggiungibile solo a piedi; il trasporto delle merci dall’altopiano alla riva del lago era organizzato con l’aiuto di un’avventurosa funivia. Anche Winston Churchill rimase molto colpito durante una vacanza sul Lago di Garda nel 1949: definì la strada di montagna come l’ottava meraviglia del mondo.

Celebre sequenza del film: James Bond insegue la “Strada” a bordo di una Aston Martin

Oggi molti conoscono la Strada della Forra grazie alla scena iniziale del film “Quantum of Solace” del 2008, in cui Daniel Craig, nei panni di James Bond, sfreccia con la sua Aston Martin DBS V12 in modo molto spettacolare tra le curve mozzafiato di questa strada stretta. Tra l’altro, un altro combattimento all’ultimo sangue del film di Bond si svolge in una cabina della funivia che porta al Monte Baldo, alto 2000 metri, sulla sponda orientale del lago di fronte a Malcesine. Questa strada è anche il teatro delle principali case automobilistiche che mettono qui in scena i loro ultimi modelli con grande effetto. Va da sé che la Strada della Forra ha un grande fascino anche per i motociclisti.

La strada di montagna, molto suggestiva anche di notte grazie all’efficace illuminazione della gola, è ancora considerata una delle strade più spettacolari d’Italia. Anche la meta del viaggio è un punto di forza: il paese di Tremosine, composto da 18 frazioni su un altopiano tanto bello quanto vario, è uno dei borghi più belli d’Italia (“Borghi più belli d’Italia”). Molto famosa a Pieve è la “terrazza del brivido”, che si trova a 350 metri di altezza sul bordo quasi verticale dell’altopiano e offre un’incomparabile e ampia vista sul lago e sulla sponda orientale.

L’altopiano di Tremosine: un piccolo mondo a sé stante

Vale sicuramente la pena esplorare i diversi paesaggi dell’altopiano, anche dal punto di vista culinario. Qui la cucina mediterranea si unisce alla più rustica cucina alpina, con piatti che vanno dal pesce di lago alla selvaggina di montagna, preparati con l’olio d’oliva della regione del Lago di Garda, rinomato per la sua qualità.

Esplorare la pittoresca Strada della Forra su due ruote è un vero e proprio must per chi decide di trascorrere una vacanza sul Lago di Garda. Che si tratti di una e-bike, di uno scooter Vespa o, se la patente lo consente, di una moto (anch’essa con motore elettrico), sul Lago di Garda è possibile noleggiare comodamente il mezzo che si preferisce.